Share

.: History

Planet Records è stata creata nel 1998 dal produttore Roberto Ferrante, in pochi anni è diventata un punto di riferimento importante tra le label indipendenti italiane ed europee, conquistando un chart share pari al 3% del mercato italiano e vincendo (ad oggi) ben 12 dischi di platino, 4 dischi d’oro e 2 d’argento in Italia e in Europa con i propri prodotti, per un totale di vari milioni di copie vendute, ed innumerevoli hits ed albums presenti nelle classifica vendita ufficiali, in tutto il mondo.

 

Planet Records è parte di un Gruppo Discografico ed Editoriale internazionale con sedi e/o operatori a Miami, New York, Napoli, Milano, Parigi, La Havana Cuba, Santo Domingo  e si avvale di un network di distribuzione fisica e digitale a livello mondiale. Tutte le operazioni vengono gestite direttamente dalle sedi europee. Negli USA lo staff si avvale di personaggi di grande esperienza come Daisy De La Cruz come Head of Promotion, Marlene Maseda come promoter della Televisione, Jeff Young (e l'intero staff Venetian) come agenti vendite.

 

Il Gruppo: i marchi Planet Records America e Planet Records Europe sono proprietà esclusive,  fanno parte del Gruppo anche varie società di Publishing internazionali, e lo studio di registrazione e mastering "Planet Recordings Studio" (destinato esclusivamente alla produzione interna Planet), Planet Records dal 2004 è attiva anche nel settore dell’editoria cartacea pura con Latino!, magazine bimestrale che in 8 anni di attività ha venduto nelle edicole italiane ben 1.250.000 copie, ed altre testate giornalistiche musicali di successo.

 

La Storia: 1998, chiude definitivamente Flying Records (una delle maggiori realtà indipendenti degli anni ’90 con marchi come Umm, Crime Squad ed artisti del calibro di Articolo 31, 99 Posse, Sottotono, Prozac+ etc.) il cui head office è tutto napoletano. Molti collaboratori ex-Flying preferiscono spostarsi a Milano alla ricerca di nuove possibilità mentre Roberto Ferrante, produttore e remixer di alcuni tra i maggiori successi della Flying Records (come Articolo 31, Ambra, 99 Posse ed almeno un centinaio di titoli pop e dance da classifica internazionale etc.), decide di restare a Napoli e creare da zero una nuova etichetta di produzioni indipendente denominata Planet Records.

All’inizio i soldi sono pochi, quindi le prime produzioni Planet vengono cedute in licenza a società più grosse (Bmg, Virgin, Emi, New Music etc.). Di questo periodo sono le produzioni di Lisa (2^ nuove proposte e 3^big a Sanremo 1998, top 20 vendite album), il remix di "Acida" dei Prozac+ (N°2 Fimi-Nielsen Singoli), Miele (top 20 Fimi-Nielsen singoli), Simone Jay (Top 50 Fimi-Nielsen Singoli) ed il rilancio della pop star italiana Paolo Belli, ritornato nel 2001 in classifica vendite e airplay, grazie ad un lungo lavoro che lo ha portato fino alla trasmissione "campione" del sabato sera di raiuno, legata alla Lotteria Italia, "Torno Sabato" di Giorgio Panariello.

2003: Dopo molti anni di attività, e molti Artisti lanciati nelle top ten italiane, americane ed europee, Roberto Ferrante decide che è ora di fare tutto da solo, e PLANET RECORDS diventa finalmente una label pienamente indipendente che si avvale delle multinazionali solo per la distribuzione fisica del prodotto nei negozi e nella grande distribuzione. Il primo hit arriva nel 2003 con Noelia "Enamorada", seguono gli Aventura con lo storico "Obsesiòn" (cd singolo più venduto ed album tra i 10 più venduti del 2003) e vari altri progetti compilations top sellers come "Gusto Latino" e "Viva El Caribe!".

2004/2005/2006: La Planet, forte di un chart share del 3% in Italia, decide di aprire una testata giornalistica musicale con cd allegato, denominata Latino! Magazine che già dai primi numeri si conferma uno dei magazine musicali più venduti nelle edicole italiane (1.250.000 copie effettivamente vendute in 8 anni, presente ininterrottamente nella classifica di vendite ufficiale Nielsen), A fine 2004 Planet pubblica in Europa un nuovo artista dominicano, PAPI SANCHEZ, che con il suo Cd "Yeah Baby" e la super hit "Enamorame" vende in totale ben 1.000.000 di copie in Europa (disco più venduto in Francia, doppio platino, disco d’oro in Benelux), nel 2005 /2006 continua ancora la raccolta di successi da classifica con la riconferma degli Aventura tra i 20 top sellers dell’anno con gli album Love & Hate (disco d’oro) e God’s Project (disco d’argento), seguono gli hit singoli NORE feat. Nina Sky "Oye Mi Canto",  Bascom X "Lonely Girl", il nuovo storico CD Album della riunione dei mitici TEARS FOR FEARS "Everybody Loves a Happy Ending" (disco d’argento) e il ritorno della ex Spice Girl MELANIE C con l’album "Beautiful Intention", nel 2005 Planet è l’unica indipendente ad avere 3 artisti presenti contemporaneamente alla più importante trasmissione TV musicale: il Festivalbar, nel 2006 Planet pubblica il suo primo prodotto ITALIANO, dell’Artista emergente PIPER che il cd singolo "Ciao Ciao" si rivela come uno dei tormentoni estivi.

2007: Continua il successo della Pubblicazione LATINO! Magazine che si conferma come il "Magazine musicale con cd allegato" più venduto in Italia, ad aprile Planet pubblica e lancia nelle classifiche di vendita il nuovo album solista della ex SPICE GIRL MELANIE C "This Time" (il cui singolo "I Want Candy" è uno dei brani più suonati e venduti della primavera 2007) e il nuovo album degli Aventura "KOB", segue il successo del nuovo album dei THE ARK nell’autunno 2007 e ad aprile 2008 del nuovo album degli HANSON.

2008/2010:  La Planet Records apre un ufficio a Miami in Florida negli Usa. La strategia vincente dell’etichetta indipendente è quella di offrire al mercato del nord america il meglio della musica caraibica e latina. Infatti, a pochi mesi dall’apertura della sede americana, si firma un accordo con la Sony Bmg per la distribuzione americana della musica marchiata Planet Records. I primi 3 prodotti realizzati negli Usa entrano subito nella difficili classifiche americane. La Planet Records fin dall’inizio è presente ininterrottamente in ogni numero delle Billboard Album Sales USA e della Soundscan Digital Songs, vari brani sono sempre presenti ogni settimana nella BDS Airplay Chart, e vengono raggiunti anche due n.1 Itunes Usa Album Sales, vengono ricevute 2 nomination al Latin Grammy ©. Il merengue urbano dominicano, la salsa cubana, ma anche le novità assolute del reggaetòn o della bachata, e tutti i nuovi movimenti musicali caraibici sono ormai targati "Planet Records" nel mondo.

 

2011/2012: forte dei successi di Omega, El Cata, Gente De Zona, Alex Matos nel mondo, ma anche di Prince Royce, Luis Enrique, Toby Love, Leslie GraceFito Blanko per l'Europa, con 3 nominations ai premi Billboard, mentre Latino! raggiunge e supera il 1.250.000 copie vendute. Planet  Records continua la sua storia di successi ed amplia ancora di più il suo network di distribuzione fisica in tutta Europa, ma anche e soprattutto rafforza la propria presenza nel mercato digitale grazie ad accordi diretti con i maggiori stores digitali mondiali. Negli Usa la distribuzione dei prodotti fisici viene affidata a Selecto Hits, che è il maggior distributore indipendente di Cd negli Stati Uniti.

 

2013/2014: i nuovi movimenti musicali caraibici sono ormai sempre più targati Planet Records, con i suoi Artisti emergenti Alex Matos, Laritza Bacallao, Victor Waill, Yiyo Sarante, Amara La Negra, Don Miguelo, sempre alla continua ricerca delle principali novità del movimento Urbano Latino. L’etichetta ottiene molteplici riconoscimenti attraverso i suoi artisti latini: “Premio Lo Nuestro”, “Premio Soberano”, “Premio Lucas” e varie nominations ai Premi Billboard.

Planet Records si conferma inoltre tra le 3 etichette musicali più forti nel campo della Musica Tropicale negli Stati Uniti e la numero uno a livello mondiale: nel 2013 con la compilation “Latin Hits 2013” raggiunge la prima posizione su iTunes Latin e la vetta di Billboard nella classifica “Latin Rhythm”. Sempre presente nelle Charts Billboard Tropicali, con “I Love Bachata 2013”, “I Love Bachata 2014” e “Latin Hits 2014” tocca i primi posti nelle classifiche di vendite digitali e con gli artisti Raulin Rodriguez e Chiquito Team Band si afferma nella classifica Tropical Airplay.

In Europa intanto Latino! raggiunge e supera il 1.350.000 copie vendute. In Italia, pubblica gli album di Paolo Belli “Sangue Blues”, Skardy “Ridi Paiasso” e l’ultimo lavoro discografico di Nicola Di Bari che dopo 30 anni è tornato in sala d’incisione in doppia versione una per il mercato americano in spagnolo “Mi Verdad” e la versione italiana “La Mia Verità”. Seguono le hit radiofoniche di Moya “Come And Get It”, Honorebel “Reason To Live”, Hound Dogs “She’s Candy”. Nel 2014 firma la distribuzione dei cd fisici con Warner Music e con Believe per quanto riguarda i prodotti digitali.

 

 

(ultimo aggiornamento: 18 Aprile 2014)